lunedì, febbraio 18, 2019
Altro

CAP, Codice di Avviamento Postale: cosa è?

Codice di avviamento postale

Cosa è il CAP, acronimo di codice d’avviamento postale, e perché è così importante per la localizzazione delle città?

Cosa è il CAP?

Definire cosa sia il CAP dal punto di vista pratico è abbastanza semplice. Si tratta di quella sequenza di cifre o lettere che viene aggiunta ad un qualsiasi indirizzo. È fondamentale inserirlo quando bisogna inviare o ricevere una lettera, o nella compilazione di qualsiasi genere di modulo. In Italia, il Codice d’Avviamento Postale è costituito da cinque cifre e ciascuna sequenza viene associata ad una determinata zona.

Ciascuna delle principali città nostrane viene suddivisa in zone postali, che attualmente nel nostro paese sono 41. Le prime due cifre vengono di solito associate ad una determinata città, mentre le tre successive variano a seconda dell’area geografica presa in considerazione all’interno della città stessa.

Il primo paese a livello mondiale che ha introdotto un sistema di questo genere è stato la Germania, nell’ormai lontano 1941. Dopo diciotto anni, nel Regno Unito sono stati introdotti i postcodes, con diverse analogie rispetto ai classici CAP. Il 1963 è stato l’anno del primo utilizzo negli Stati Uniti, mentre la Svizzera ha inserito i numeri postali di avviamento a partire dal 1964.

Per quanto riguarda l’Italia, si è dovuto aspettare fino al 1967 prima di aggiungere questa serie di cifre. Al giorno d’oggi, diverse Nazioni non hanno ancora scelto di attuare questa semplice tecnica, come ad esempio Panama e Hong Kong.

Motivi del CAP

Ma perché è stato scelto di aggiungere il Codice d’Avviamento Postale agli indirizzi già presenti in precedenza? Il motivo principale riguarda una notevole semplificazione nel lavoro relativo allo smistamento di ciascuna corrispondenza.

Una misura del genere si è resa necessaria in un periodo nel quale il volume del traffico postale stava vivendo una fase di incremento cospicuo. Con tali prerogative, fare a meno di un piccolo accorgimento che potesse rendere meno complicati l’invio e la ricezione di missive di qualsiasi genere era diventato pressoché impossibile.

Ancora oggi, in Italia diversi CAP sono in fase d’assegnazione a determinate località che finora non l’hanno mai avuto.