venerdì, dicembre 14, 2018
AutoMotori

Bollo auto: quanto costa?

Bollo auto: come si calcola?

Il calcolo bollo auto è basato su due fattori: la classe ambientale dell’auto e la sua potenza. Ma quanto si deve pagare di bollo?

Come effettuare il calcolo bollo auto?

Chiunque possiede un’auto deve pagare il bollo ogni anno, nei tempi previsti dalla legge. Tuttavia, il calcolo bollo auto non è semplice. Ci sono cambiamenti in base alla regione in cui ci si trova. Ogni regione ha esenzioni o agevolazioni sulle automobili non inquinanti (a metano, ibride, GPL e elettriche). Nel caso in cui si parla di veicoli ibridi si devono considerare solamente i kW sprigionati dal motore termico. Il pagamento bollo auto deve avvenire prima della sua scadenza.

Non è molto semplice calcolare quanto si deve pagare. Quindi come si può fare? Calcolando tramite dati specifici:

– Potenza in kW: sul libretto della macchina, la carta di circolazione, è possibile trovare i kW della vettura, oppure si può dividere per 1,35962 la potenza espressa in CV. Le vetture che possiedono una potenza di 185 kW o più, sono soggette al pagamento del cosiddetto superbollo. In sintesi, i proprietari devono pagare 20 euro, in più oltre al bollo normale, per ogni kW che supera il suddetto limite. Questo costo cala con il passare degli anni dalla data di immatricolazione del veicolo, per decadere completamente dopo venti anni.

– Classe ambientale: si trova anch’essa sulla carta di circolazione e in base alla classe cambia anche il costo:

– Euro 4, 5, 6: bollo di 2,58 euro per ogni kW fino a massimo 100 kW, soglia dove oltre si pagherà 3,87 euro per ogni kW in più;

– Euro 3: bollo di 2,70 euro per ogni kW fino a massimo 100 kW, soglia dove oltre si pagherà 2,80 euro per ogni kW in più;

– Euro 2: bollo di 2,80 euro per ogni kW fino a massimo 100 kW, soglia dove oltre si pagherà 4,20 euro per ogni kW in più;

– Euro 1: bollo di 2,90 euro per ogni kW fino a massimo 100 kW, soglia dove oltre si pagherà 4,35 euro per ogni kW in più;

– Euro 0: bollo di 3,00 euro per ogni kW fino a massimo 100 kW, soglia dove oltre si pagherà 4,50 euro per ogni kW in più.

Come si calcola bollo auto con targa?

Al momento della scadenza bollo auto, si deve necessariamente calcolare il costo di esso per l’anno successivo. Il metodo più semplice è quello di utilizzare il sito dell’Agenzia delle Entrate. E adesso? Semplice, basta seguire le indicazioni su schermo, arrivando così alla pagina dove inserire il tipo e la targa del veicolo. Il sito restituisce tutte le informazioni base del veicolo, quali:

  • data di immatricolazione
  • cavalli
  • portata massima
  • tipo di alimentazione
  • kW posseduti
  • regione in cui si trova e il peso.

Tutto questo è gratuito? Si, il servizio per il calcolo bollo auto è completamente gratuito senza costi nascosti.

Senza dimenticare anche di controllare anche quali siano le migliori assicurazioni auto.