sabato, dicembre 15, 2018
Economia

Codice Raccomandata 153. Cosa è?

Codice Raccomandata 153

Il codice raccomandata 153 identifica sempre una raccomandata in carta semplice. Questo vuol dire che si tratta di un avviso che può provenire da varie persone. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Codice Raccomandata 153: chi la manda?

Quando si riceve un codice raccomandata 153 sicuramente non è una multa, né un atto di ingiunzione al pagamento. Si tratta di una raccomandate proviente da:

  • enti fornitori
  • banche
  • avvocati
  • notai
  • simili

Quando nella buca delle lettere viene trovato il classico biglietto che avvisa della ricezione di una raccomandata si teme sempre il peggio. In realtà però è bene chiarire che non tutti i tipi di raccomandata sono connessi alla richiesta di un pagamento. Il codice 153 può identificare la richiesta o il sollecito di un pagamento, ma solo inerente ad esempio una bolletta non pagata. La prima distinzione utile che consente di prevedere il contenuto della raccomandata è il tagliando trovato nella cassetta. Quando il postino infatti non rintraccia il diretto interessato è costretto a lasciare una notifica di mancata consegna che consente al destinatario della stessa di ritirare con apposito documento la propria raccomandata alla posta. Molti per paura non ritirano il plico, pensando a chissà cosa. E’ bene sapere che la raccomandata, qualunque sia il contenuto, ha validità nel momento in cui viene emessa per legge e non alla ricezione. Non ritirarla quindi è inutile. Non svincola certo dal pagare una multa o dal rispondere di qualche effrazione. Anche perché potrebbe comunque trattarsi di documenti importanti, come ad esempio la convocazione in tribunale. Proprio per tale motivo non viene inviata una lettera semplice ma la raccomanda.

Come riconoscerla?

I tagliandi verdi identificano sempre multe o comunque ingiunzioni di pagamento. Invece, quelli bianchi sono generici e possono essere attribuiti a molteplici tipi di raccomandate. Tuttavia, la ricevuta bianca non esclude la possibilità di aver ricevuto una multa. Questa infatti viene largamente utilizzata dai postini. Per predirne il contenuto fa fede esclusivamente il codice riportato sullo stesso. Sulla notifica è riportato un codice che ci permette di risalire alla tipologia di lettera inviata e prevederne almeno in parte il contenuto.

Con il tagliando e il proprio documento di riconoscimento è possibile, a partire dal giorno seguente al tentativo di consegna. Ed anche effettuare il ritiro presso l’ufficio postale più vicino al proprio domicilio. Nel caso in cui non si possa andare personalmente è anche possibile delegare un’altra persona mediante apposita delega e fotocopia del documento di riconoscimento. Per tutte le informazioni comunque è possibile contattare il numero verde delle Poste Italiane presente sullo scontrino. Su questo è disponibile anche un codice a barre che permette di identificare in modo univoco la raccomandata e darla al diretto interessato in fase di consegna o ritiro.

Importante, sarà sempre il numero della raccomandata. Tra i numeri più “attesi” ci sono: