mercoledì, ottobre 17, 2018
BellezzaBenessereSalute

Come mantenere i propri denti bianchi

denti bianchi

Scopri come mantenere i denti bianchi. Evitare certi alimenti e bevande e avere cura della propria igiene orale è fondamentale se non si vuole correre il rischio che i propri denti s’ingialliscano nel tempo. Ecco per voi le regole d’oro per un sorriso sempre al top.

 

Avere denti bianchi: come fare?

Esistono alcuni piccoli accorgimenti che permettono di mantenere i propri denti bianchi e di preservarne la naturale bellezza nel tempo. Lo smalto, lo strato che li protegge e li riveste, è piuttosto delicato. Per questo è bene tenere sempre a mente che farlo venire a contatto con prodotti troppo aggressivi potrebbe risultare compromettente.

Tabacco e caffè sono i più famosi, ma la verità è che i denti hanno uno stuolo di acerrimi nemici sempre pronti a comprometterne il bianco naturale e a donar loro un aspetto molto meno splendente di come dovrebbe.

La prima regola d’oro, quindi, è questa: niente dentifrici aggressivi. Diffidate dai dentifrici sbiancanti che, essendo a base di silicio, compromettono lo smalto spesso in maniera irrimediabile. Meglio optare per il bicarbonato oppure per prodotti delicati che siano in grado di garantire risultati soddisfacenti senza tuttavia promettere miracoli in cui, ahinoi, è assolutamente inutile sperare.

Vale lo stesso discorso per gli alimenti acidi, anch’essi rei di essere troppo aggressivi e di danneggiare lo strato protettivo che riveste la dentina. Sono da evitare, se non si vuole correre il rischio di un precoce ingiallimento dei denti, la caffeina e il vino rosso, la coca cola, le bibite gassate in generale e perfino il limone.

Altre regole

Naturalmente, per mantenere i denti bianchi non è sufficiente stare alla larga da certi alimenti e prodotti. È altrettanto indispensabile badare all’igiene orale. Abbiate cura di lavare i denti dopo ogni pasto e di utilizzare giornalmente collutorio e filo interdentale. Solo in questo modo il nostro sorriso sarà sempre smagliante, ammesso ovviamente che i nostri denti abbiano la predisposizione ad essere bianchi.

Una precisazione doverosa, se si considera che molti individui hanno i denti gialli non per trascuratezza, ma perché è lo smalto stesso ad essere di quel colore. In tal caso sarebbe consigliabile prendere in considerazione l’idea di tentare la strada del laser sbiancante, l’unico veramente in grado di assicurare risultati evidenti e destinati a durare a lungo nel tempo. Un rimedio che, tuttavia, non è adatto a chi ha i denti sensibili, perché essendo un trattamento piuttosto intensivo potrebbe devitalizzarli.