lunedì, Dicembre 4, 2023
BenessereSalute

Giornata Mondiale del Donatore: cosa è?

Giornata Mondiale del Donatore

La Giornata Mondiale del Donatore è ormai alle porte. Ed anche l’Italia si appresta a festeggiarla. Il giorno prescelto è il 14 Giugno, data di nascita dello scopritore di gruppi sanguigni Karl Landsteiner.

Donare il sangue 

Lo slogan scelto quest’anno per celebrare la Giornata Mondiale del Donat5ore dall’Organizzazione mondiale della Sanità é: “Be there for someone else. Give blood, share life” (“Sii disponibile per qualcun altro. Dona sangue e condividi la vita”).

Le emergenze purtroppo colpiscono all’improvviso e molte volte colgono impreparati: é per questo che é importamte donare il sangue, il regalo più bello che si possa fare ad una persona.In linea di massima possono donare tutte le persone di età compresa tra i 18 ed i 65 anni con un peso non inferiore ai 50 kg.

In cosa consiste donare?

La donazione in genere interessa il plasma, il sangue intero, le piastrine e donazioni multiple di ecocomponenti in base a ciò che si è donato. Quando si fanno gli esami viene anche accertato che il donatore non soffra di malattie come hiv, virus dell’epatite C, dell’epatite B, batterio della sifilide, oltre ad accertare il gruppo sanguigno.

Durante la prima donazione viene anche effettuato un esame emocromocitometrico mentre ai donatori periodici vengono prescritti glicemia, creatininemia, alanin-amino-transferasi, colesterolemia totale e HDL, trigliceridemia, protidemia totale, ferritinemia.

L’Avis dopo la donazione offre anche una colazione per ricaricare le energie del donatore.

Per questo anche la vostra presenza è importante. Cosa aspettate? Partecipate anche voi alla Giornata Mondiale del Donatore.