mercoledì, settembre 30, 2020
Spettacolo & Cultura

Cos’è il Ramadan

Ramadan

Per Ramadan si intende il nome del nono mese dell’anno secondo il calendario lunare musulmano durante il quale il Corano si rivelò a Maometto.

Ramadan: cos’è

Questo periodo di tempo è considerato sacro ed é dedicato alla meditazione, alla preghiera ed all’autodisciplina.

Il digiuno (Sawm), é considerato obbligatorio per tutti gli adulti che godono di uno stato di salute ottimale, ne sono esenti le donne in stato interessante, i minorenni, gli anziani, le donne che allattano e quelle che hanno il ciclo mestruale e chi si trova in viaggio.

Dall’alba al tramonto é vietato il consumo di cibi e bevande, fumare e praticare sesso.

Il cibo può essere servito solo prima dell’alba in un pasto chiamato “suhoor” e dopo il tramonto, dove invece si chiama “iftar”.

I d1overi

Il digiuno é solo uno dei cinque pilastri dell’Islam, la cui inosservanza puo’ portare al reato di apostasia, gli altri sono:

  • La testimonianza, recitando le parole “Non vi è altro Dio che Allah e Maometto è il suo profeta”
  • Le cinque preghiere quotidiane
  • Fare l’elemosina per aiutare i piu’ bisognosi
  • Il digiuno
  • Bisogna fare il pellegrinaggio alla Mecca

Il Ramadan non capita mai nello stesso periodo e varia di anno in anno, il periodo in cui si celebra eè uguale per tutti i paesi.

La Festa della rottura rappresenta la fine del Ramadan e segna l’inizio di un nuovo mese lunare che viene chiamato Shawwal.

Per chi non professa la religione musulmana può sembrare difficile da osservare, come per chi non è Cattolico lo è la Quaresima ma ovviamente è solo questione di abitudine e della volontà; di voler praticare e professare la propria fede senza poter essere giudicati dagli altri.