sabato, dicembre 15, 2018
AssicurazioniEconomia

Assicurazioni veloci con il telefonino

assicurazioni veloci

Dovete fare delle assicurazioni veloci? Ecco la polizza giornaliera che si attiva tramite app. L’azienda Squarelife lancia l’app per smartphone che permette di ottenere seduta stante una copertura assicurativa in caso di incidenti o problemi di salute.

Assicurazioni veloci

Non bastano quelle auto o sulla vita: adesso serve fare delle assicurazioni veloci. Nella vita occorrerebbe una polizza che ci tuteli praticamente da ogni possibile inconveniente. Ma sarebbe costoso ovviamente. Perciò si finisce sempre col trascurare la convenienza dei contratti assicurativi. E sperare che non accada nulla che ci costringa a tirar fuori soldi che non ci va di spendere. Fortuna che da oggi in tutta Europa è possibile attivare delle polizze speciali solo ed esclusivamente nel momento in cui abbiamo bisogno delle garanzie che esse ci offrono.

Parliamo di Square2Go, l’avveniristica applicazione per smartphone firmata Squarelife che funge da salvagente nei momenti di maggior pericolo: basta effettuare il download, compilare i campi con i propri dati anagrafici e sottoscrivere una polizza assicurativa giornaliera spendendo una cifra veramente irrisoria.

Come fare?

Quando attivare queste assicurazioni veloci? Quando ad esempio si decide di fare una bella gita fuori porta in mountain bike. Per pedalare in tutta tranquillità sapendo che c’è Squarelife a tutelarci da eventuali incidenti di percorso.

L’app permette di scegliere tra due polizze: quella che ci copre dai sinistri, Instant, e quella che copre invece sia incidenti che salute, Premium. Il prodotto più famoso del brand è tuttavia Turteleneck, una polizza sulla vita che si può attivare in pochi istanti tramite Square2GO. Le condizioni contrattuali sono poche e condensare in una sola pagina, ragion per cui risultano facilmente consultabili e di chiara comprensione. Il premio assicurativo annuo varia sulla base degli incidenti effettivamente accaduti: se si sottoscrivono polizze giornaliere senza usufruirne, le successive costeranno sempre meno.

I casi in cui la procedura non va a buon fine sono pochissimi: non si riuscirà a sottoscrivere le polizze di Squarelife solo nel caso in cui dal questionario che l’utente è tenuto a compilare emerga che il soggetto ha gravi problemi di salute o che sia pericoloso al volante. Sarebbe lecito chiedersi a questo punto come sia possibile che una polizza abbia un premio così basso.

La risposta è semplice: l’azienda vende i suoi prodotti in maniera diretta attraverso un’app dedicata, perciò non è costretta a sostenere le spese relative al personale incaricato alla vendita. Una vera novità nel panorama europeo insomma, che col suo approccio tecnologico – ne siamo certi – farà tanta strada.