venerdì, agosto 17, 2018
Sport

Mondiali di calcio 2018: Italia assente. Chi vincerá?

mondiali di calcio 2018

Senza l’Italia i Mondiali di calcio 2018 hanno perso una grande protagonista. Ecco le squadre che sono le maggiori indiziate alla vittoria finale in Russia.

Le principali favorite dei Mondiali di calcio 2018

Si avvicina sempre di più l’inizio dei Mondiali di calcio 2018 in Russia e con essi l’interesse dei tifosi del mondo è rivolto alle squadre favorite. Non si può non parlare dei colossi europei come Spagna e Germania. La prima vuole rifarsi dopo il Mondiale del 2014 malamente perso: Asensio, Morata e Isco sono i giovani alla riscossa pronti a dare nuova verve alla Roja.

La Germania è come sempre una delle favorite. Esperienza e qualità da vendere sono punti di forza della formazione di Loew. Senza dimenticare la sempre più temibile Francia che ha dalla sua i tanti giovani di livello internazionale: da Pogba a Varane, passando per Martial e Mbappé. Oltre a dover citare le grandi del Sud America, ovvero Brasile e Argentina. Molti sognano una finale tra queste due.

Favorito sicuramente il Brasile che ha ritrovato il gioco dei tempi migliori. In attesa del rientro di Neymar, i verdeoro si godono calciatori come Alisson, Douglas Costa e Firmino. L’Argentina dovrà registrare al meglio la fase difensiva se vuole vincere. In avanti però Messi, Aguero e Higuain possono rivelarsi decisivi in qualsiasi occasioni.

Quali sono le possibili sorprese?

Come ogni competizione calcistica, non possono mancare certo le sorprese quando si parla dei Mondiali di calcio 2018 che si giocheranno in terra russa. La Croazia di Dalic è data da molte persone come la squadra che potrà far male ad ogni avversaria. Perisic, Modric, Mandzukic e tanti altri elementi che possono far bene. Giusto mix di esperienza e giovani che possono fare la differenza.

Si può parlare anche della Polonia che ha dalla sua un organico molto interessante: Lewandowski è la star, ma non è l’unica punta di diamante della formazione polacca. Con lui ci sono Zielinski e Milik che possono fare bene così come stanno facendo a Napoli. Anche il Belgio può contare su un organico di grandissimo livello: da Hazard a Lukaku passando per Mertens e Kompany. La formazione belga potrebbe essere una delle candidate ad arrivare fino in fondo.

Guardando in casa sudamericana invece, la Colombia sembra avere tutte le carte in regola per essere una outsider di un certo livello. Non mancano i calciatori con un notevole bagaglio di esperienza, Bacca e Cuadrado su tutti. Qualità e quantità sono elementi cruciali per questa formazione che vuole essere protagonista in occasione dei Mondiali 2018 in Russia.

[Foto: www.mondialidicalcio2018.com]