mercoledì, settembre 30, 2020
Altro

Giornata Mondiale del Libro: 5 regole per scegliere il libro giusto per un bambino

Bambini leggendo

Il 23 aprile si festeggia la Giornata Mondiale del Libro patrocinata dall’Unesco. Cresciamo i lettori del futuro.

In Italia si legge sempre meno. Purtroppo in Italia sono appena 43 su 100 gli italiani adulti che negli ultimi 12 mesi hanno letto almeno un libro. Ovviamente la situazione non migliora se si parla di bambini. Non si può pensare, infatti, che i più piccoli crescendo diventino lettori assidui se non hanno avuto un esempio positivo nella propria famiglia. Bisogna imparare allora ad educare i più piccoli alla lettura e per farlo non c’è metodo migliore che regalare un bel libro. Ma come si fa a regalare il libro migliore ai propri figli? Quali sono le caratteristiche ideali che un libro deve avere per riuscire a conquistare i lettori più piccoli? Ecco un elenco di aspetti da considerare per riuscire a regalare ad ogni bambino il suo libro speciale.

Tenere in conto l’età del bambino

La prima cosa da valutare è, ovviamente, l’età del bambino per il quale stiamo cercando il libro. Ogni età ha infatti le sue letture più adatte. Un libro deve essere un compagni di viaggio e deve quindi essere comprensibile dal bimbo oggi e non fra qualche anno.

Valutare la sua esperienza con la lettura

E’ importante poi valutare se il bambino è già un lettore “navigato” oppure è alla sua prima esperienza con la carta stampata. In questo caso occorre scegliere un libro che sia di sicuro appeal per il bambino. Scaviamo nella nostra memoria e cerchiamo qualcosa che abbia colpito la nostra fantasia a quell’età oppure che è piaciuto ad altri bambini che conosciamo. E nel dubbio scegliamo un classico che è sempre un successo.

Non regalare mai un libro a scatola chiusa

Se vogliamo essere sicuri che il libro piaccia al bambino a cui lo regaliamo, cerchiamo qualcosa che conosciamo, che abbiamo letto o che ci hanno consigliato persone di cui ci fidiamo. E’ importante che il primo approccio con la lettura dei più piccoli sia fatto con testi validi e non scelti perché attratti dalla copertina.

Capire il carattere del bambino

Che il lettore che riceverà il libro sia grande o piccolo, una regola è sempre valida: un libro ci emozionerà se saprà toccare le nostre corde più profonde. E’ importante allora capire il carattere del bambino che riceverà il libro, così da individuare gli argomenti che meglio faranno breccia nel suo cuore. Le storie per i più piccoli sono tante e variegate, non sarà difficile trovare qualcosa di adatto.

Capire cosa gli piace al bambino

Oltre al carattere è importante capire anche quali sono i gusti del bambino. Cosa gli piace fare nel tempo libero? Quali giochi ama? Dando una risposta a queste domande sarà molto più facile scegliere il libro giusto per i bambini di ogni età.