lunedì, maggio 28, 2018
Economia

Finanziamenti Casa: come ottenerlo, offerte e confronto

Finanziamenti Casa

Ottenere una somma di denaro per acquistare una casa o semplicemente per effettuare dei lavori di ristrutturazione non è un’impresa così facile. Anzi negli ultimi anni è sempre più difficile ottenere la somma richiesta soprattutto se non si hanno alcuni requisiti. Nel caso di acquisto si possono chiedere i classici mutui presso una banca di fiducia oppure il prestito finalizzato, che ultimamente è quello più utilizzato grazie ad una procedura più snella e alla facilità di ottenerelo, poichè sono richieste delle garanzie nettamente più basse.Tuttavia questa seconda ipotesi viene ad essere richiesta quando la cifra è molto bassa, o almeno inferiore a 60 mila euro. Nel caso sia più alta è necessario rivolgersi ad una banca fruendo di un mutuo prima casa o seconda casa. Per avere un rapido confronto tra le varie offerte a disposizione sul mercato si possono utilizzare dei motori di ricerca, come ad esempio segugio.it che mette a confronto anche alcune caratteristiche fondamentali come Tan e Taeg. Sul sito si può fare anche un raffronto tra mutui e prestiti. Anche facile.it è un buon sito per avere delle idee in base alle quali rivolgersi ad un istituto di credito. Inserendo tutti i campi richiesti come ad esempio l’importo richiesto, la banca dove si ha un conto corrente, la tipologia di reddito e il salario mensile. Inserendo tutti questi dati offre la possibilità di fare un confronto tra le varie compagnie, sia di prestito che di mutuo.

Sia che si tratti di un mutuo sia di un prestito è necessario offrire all’istituto di credito delle certezze in merito alla restituzione del denaro. Infatti in ogni caso viene richiesto l’ammontare delle busta paga, la tipologia di contratto di lavoro attraverso il quale si svolgono le proprie manzioni. Viene fatta una valutazione anche in merito alla solidità finanziaria dell’azienda per cui si lavora e si fanno delle opportune verifiche a posteriori se l’azienda ha effettuato licenziamenti e quant’altro. Nel caso in cui la somma richiesta sia superiore di troppo a quanto emerge dalle proprie possibilità si può chiedere aiuto ad un familiare che si offra di fare da garante. In questo caso, se la parte non potesse più versare l’importo erogato, il garante dovrebbe sostituirlo nel rapporto con l’istituto di credito.

[Foto: media.soldiblog.it]