martedì, luglio 16, 2019
Auto

Land Rover Discovery Sport: quando il SUV è 3.0

Land Rover Discovery Sport

Chi sceglie una Land Rover Discovery Sport si può dire che ha le idee chiare. Ha il profilo di chi acquista non certo per esclusione o per un prezzo al ribasso, quanto per tecnologia e spirito di conquista.

La nuova generazione di Suv, ovvero quella categoria di veicoli che non risparmia gli spazi nemmeno in città – dopo aver voluto conquistare percorsi sterrati o grandi circuiti fuori dal solito confine – è quella che guarda sì al dettaglio ma soprattutto alla sostanza. La Land Rover Discovery Sport in particolare non si può rapportare ad un veicolo da 5 posti comodi poiché ne raggiunge 7 senza alcuno scompenso per l’abitacolo, non si abbina a soluzioni modulari che ripartiscono genericamente lo spazio per i posti alle esigenze, perché pensato per ospiti che non rinunciano mai a comfort per gambe e seduta.

Quello che classifica maggiormente la Land Rover Discovery Sport in modo nuovo è l’assoluta percezione della tecnologia di guida con un’accessibilità chiara e funzionale. Non sono un caso insomma 4 accendisigari da 12 volt e altrettante porte USB per i moderni dispositivi mobile, così come l’Head Up display, ossia la possibilità di non abbassare lo sguardo mentre la visuale è concentrata sulla strada per avere le informazioni dello stato del veicolo, grazie alle loro visualizzazioni sul parabrezza a tecnologia laser, senza considerare i sistemi per parcheggio in parallelo, in perpendicolare o persino in uscita dal posto auto.

Solo alcune pillole di hi tech moderno che anticipano sulla Land Rover Discovery Sport il futuro della sicurezza e del comfort sui giganti dell’ambiente urbano.
[foto: Landrover.it]